NiceDie.it

Affronta la tua giornata con una sana risata
Frasi celebri

Frasi celebri

Citazioni, frasi, frasi di film, proverbi, massime, detti, sentenze, motti, adagi, aforismi, insomma una breve frase che condensa - similmente alle antiche locuzioni latine - un principio specifico o un più generale sapere filosofico o morale.

"Una verità detta in poche parole; epperò detta in modo da stupire più di una menzogna."

(Giovanni Papini, Dizionario dell'Omo Selvatico)

Le più belle, le più spiritose, le più curiose, le più strane, le più vere di tutti i tempi, le trovate quotidianamente qui.

Essere giovani
vuol dire tenere aperto l'oblò della speranza,
anche quando il mare è cattivo
e il cielo si è stancato di essere azzurro.

L’orgoglio

l’immancabile vizio degli stupidi.

Oreste LionelloOreste Lionello

(Rodi - Grecia - 18.04.1927 - Roma 9.02.2009)
Attore teatrale con la vocazione al cabaret; sono davvero poche le persone che potrebbero confondere la sua voce con quella di qualcun altro; nella peggiore delle ipotesi ci si potrebbe sbagliare e scambiarlo per Woody Allen! Si perchè sua è la voce italiana prestata al celebre e ironico attore e regista statunitense, da molti anni.


 

  • Una volta il medico era come un cecchino: al massimo ne faceva fuori uno alla volta. Poi è arrivata la Mutua ed è come se gli avessero messo in mano una mitragliatrice. Una strage.
  • Meglio tirare a campare che tirare le cuoia.
  • Io non sono ateo, sono cattolico. Accetto la fortuna, ma è il lavoro che dà il diritto di ospitalità sulla Terra. E poi non credo che con la morte finisca tutto: noi siamo dei veicoli di creatività per i nuovi esseri umani, noi siamo un infinitesimo lato della gran luce di Dio.

foto dell'epoca color seppia un uomo giovane ben vestito seduto ha dei grossi e lunghi baffoni

Pierre de Coubertin

(Parigi, 1º gennaio 1863 – Ginevra, 2 settembre 1937)
Pierre de Coubertin, pedagogista e storico francese, che ha reso possibile la rinascita dei Giochi Olimpici Moderni.

Curiosità di Pierre de Coubertin

Il motto "L’importante non è vincere ma partecipare" è comunemente attribuito a Pierre de Coubertin, tuttavia egli stesso, quando lo pronunciò, ne citò la fonte: la frase fu pronunciata per la prima volta dall’arcivescovo della Pennsylvania, Ethelbert Talbot, nella cattedrale di San Paolo di Londra, in occasione della cerimonia in onore degli atleti partecipanti alle Olimpiadi del 1908.

Però Pierre de Coubertin è l'autore del giuramnto olimpico:

A nome di tutti i concorrenti, prometto che prenderemo parte a questi Giochi Olimpici rispettando e osservando le regole che li governano, impegnandoci nel vero spirito della sportività per uno sport senza doping e senza droghe, per la gloria dello sport e l'onore delle nostre squadre.

Aforismi di Pierre de Coubertin

  • Per ogni individuo, lo sport è una possibile fonte di miglioramento interiore.
  • Nel Giuramento olimpico, chiedo solo una cosa: la lealtà sportiva.
  • Lo Spirito Olimpico cerca di creare uno stile di vita basato sulla gioia dello sforzo, sul valore educativo del buon esempio e il rispetto universale dei principi etici fondamentali.
  • Lo sport deve essere patrimonio di tutti gli uomini e di tutte le classi sociali.
  • Lo sport è parte del patrimonio di ogni uomo e di ogni donna, e la sua assenza non potrà mai essere compensata.
  • Possano la gioia e i buoni intenti amichevoli regnare, così che la Torcia Olimpica possa perseguire la sua via attraverso le ere, aumentando le comprensioni amichevoli tra le nazioni, per il bene di una umanità sempre più entusiasta, più coraggiosa e più pura.
  • Il giorno in cui uno sportivo smetterà di pensare prima di tutto alla felicità che il suo sforzo gli procura e all'ebbrezza dell'equlibrio tra potenza e fisico che ne deriva, il giorno in cui lascerà che le considerazioni sulla vanità o sull'interesse prendano il sopravvento, in quel giorno i suoi ideali moriranno.
  • Lo spirito olimpico non è né la proprietà di una razza, né di una era.
  • I Giochi Olimpici sono stati creati per l'esaltazione e la glorificazione del singolo atleta.
  • L'onestà è un lusso che i ricchi non possono permettersi.

capelli corti non foltissimi brizzolati viso rotondo più sulla mascella occhiali indossa una semplice maglietta crema

Lino Giusti in arte ChaoLin

(1 Aprile 1956)
Autore comico insieme ad Antonio Di Stefano.

Aforismi e citazioni su Lino Giusti

  • Non dichiara il suo vero peso e viene accusata di falso in bilancia.
  • Arrestato un elettricista: andando controcorrente faceva girare il contatore al contrario.
  • Il motto del barbiere: che la vita vi serva da lozione.
  • Così parlò Balaustra, cioè: "I ricchi sempre più ricchi, i poveri sempre più poverissimi".
  • Era una donna sofisticata: faceva l'amore solo se le posizioni gliele disegnava lo stilista. 
  • Ho un amico gay che è tutto casa e retrobottega. 
  • L'eschimese che è stato sorpreso a rubare, momentaneamente, si trova rinchiuso nella cella frigo della caserma dei carabinieri. 
  • Per le donne italiane, la badante è indispensabile per il 10%. Per i mariti, per il 100%.
  • Una mia amica, da quando lavora all'Ikea s'è montata la testa.
  • Chi sogna ad occhi aperti, vive ad occhi chiusi.
  • Raduno gay... appuntamento al "Foro Italico".
  • Altro raduno gay in un capannone fuori città; sul grande portone d'entrata chiuso, un cartello con avviso: "Entrata dal di dietro".
  • Il cardiochirurgo disonesto: io sono un rubacuori!
  • Polifemo ad Ulisse: cerca di non dare nell’occhio.
  • Cristoforo Colombo alla vista  dell’America: Coste dell’altro mondo!
  • La madre di Maria Antonietta: mia figlia  non sa tenere la testa a posto.
  • L’eroina: sono spacciata.
  • Il calendario: ho i  giorni contati.
  • il becchino che dice “L’ultimo chiuda la morta”.
  • Il metalmeccanico infastidito che sbotta: “Levati di tornio”.
  • Il gessaio stupito commenta: “Sto rimanendo di stucco”.
  • Cartello nel pensionato per  anziani: “Attenzione Caduta Sessi”.
  • La pornodiva che si lamenta: “Sono stanca  ho appena terminato di girare un coito-metraggio”.

il personaggio mentre aggiusta una moto, foto in bianco e nero lui ha gli occhiali per vedere da vicino

Robert Maynard Pirsig

(Minneapolis, 6 settembre 1928 – South Berwick, 24 aprile 2017)
Robert Maynard Pirsig è stato uno scrittore e filosofo statunitense, celebre soprattutto per il suo primo libro, Lo Zen e l'arte della manutenzione della motocicletta.

Aforismi e Citazioni di Robert Maynard Pirsig

  • La normalità è conformità alle aspettative collettive.
  • La forza creativa dell'evoluzione non è contenuta nella sostanza.
  • Si rimuove sempre la rabbia momentanea verso qualcosa che si odia a fondo.
  • Voleva liberarsi della sua propria immagine, perché il fantasma era ciò che lui era, e Fedro voleva essere libero dai vincoli della sua stessa identità.
  • La fretta è di per sé un atteggiamento velenoso da ventesimo secolo, che tradisce indifferenza e impazienza.
  • Il Buddha, il Divino, dimora nel circuito di un calcolatore o negli ingranaggi del cambio di una moto con lo stesso agio che in cima a una montagna o nei petali di un fiore.
  • È un fantasma che si riveste del nome di 'razionalità', ma le sue sembianze sono quelle della confusione e dell'insensatezza, un fantasma che fa sembrare un po' folli le più normali azioni quotidiane perché ciascuna di esse non ha nulla a che vedere con tutto il resto.
  • Le strade migliori non collegano mai niente con nient'altro e c'è sempre un'altra strada che ti ci porta più in fretta.
  • Permissivismo e abbattimento dell'autorità sociale non sono certo più scientifici della severità e delle discipline vittoriane.
  • Alcune cose ci sfuggono perché sono così impercettibili che le trascuriamo. Ma altre non le vediamo proprio perché sono enormi.
  • Si vive più a lungo per poter vivere più a lungo. Senza altro scopo. Questo dice il fantasma.
  • Il vero scopo del metodo scientifico è quello di accertare che la natura non ti abbia indotto a credere di sapere quello che non sai.
  • Qualsiasi sforzo abbia come obiettivo finale l'autoglorificazione è destinato a concludersi in un disastro.
  • Una cosa di cui non si fa mai parola a proposito dei pionieri è che sono invariabilmente, e per loro stessa natura, sciatti e disordinati.

Ogni giorno

è un giorno in più per amare,
un giorno in più per sognare,
un giorno in più per vivere.

Groucho Marx

(New York, 2 ottobre 1890 – Los Angeles, 19 agosto 1977)
Attore, comico e scrittore statunitense. Uno dei più grandi di sempre.
Oscar alla carriera nel 1974

  • All'infuori del cane, il libro è il migliore amico dell'uomo. Dentro il cane è troppo scuro per leggere.
  • Anche se è generalmente noto, penso che sia ora di annunciare che sono nato ad un'età molto precoce.
  • Come ci si può divertire in una festa in cui le birre sono calde e le donne sono fredde?
  • Eravamo in tre e lavoravamo come un sol uomo. Cioè due di noi poltrivano sempre.
  • Laggiù è seduto un uomo dalla mente aperta. Si sente lo spiffero fin da qui.
  • L'orologio che mi avete regalato sarà per me eterna fonte di gioia. L'avrei ringraziata prima, ma ho preferito aspettare una settimana per essere sicuro che 'st'aggeggio funzionasse.
  • Non eravamo poveri. È solo che non avevamo un soldo.
  • Questo libro è stato scritto nelle lunghe ore che ho passato aspettando che mia moglie si vestisse per uscire. Se non si fosse vestita affatto, questo libro non sarebbe mai stato scritto.
  • Trovo la televisione molto istruttiva. Se qualcuno l'accende, vado in biblioteca a leggermi un libro.
  • Fare l'amore con la propria moglie è come per un cacciatore sparare a un'anatra morta.
  • Il reggiseno è il miglior partito politico del mondo: solleva le masse, unisce la destra con la sinistra e attira il popolo.
  • Il contrario di militare è civile e il contrario di civile è incivile.

Immagine di Sergio Leone in età di circa settanta anni, barba e baffi bianchi con grandi occhiali da vista dietro ai quali risalta uno sguardo profondo.

Sergio Leone

(Roma, 3 gennaio 1929 – Roma, 30 aprile 1989)
Sergio Leone è stato un regista, sceneggiatore e produttore cinematografico italiano. È riconosciuto  universalmente come uno dei più importanti registi della storia del cinema,

Aforismi e Citazioni di Sergio Leone

  • Avevo bisogno più di una maschera che di un attore, ed Eastwood a quell'epoca aveva solo due espressioni: con il cappello e senza cappello.
  • Quando ero giovane credevo in tre cose. Il Marxismo, il potere redentore del cinema e la dinamite. Oggi credo solo nella dinamite. 
  • Fui totalmente affascinato da... Hollywood... devo aver visto almeno trecento film al mese per due o tre anni. Western, commedie, film di gangster, storie di guerra: tutto quello che mi capitava a disposizione.
  • [Omero,] i cui personaggi non sono altro che gli archetipi degli eroi del West. Ettore, Achille, Agamennone non sono altro che gli sceriffi, i pistoleri e i fuorilegge dell'antichità.
  • Il cinema deve essere spettacolo, è questo che il pubblico vuole. E per me lo spettacolo più bello è quello del mito. Il cinema è mito.
  • La vita è un'attesa tra un esame e un altro. 
  • Mi sembra che oggi il cinema rischi una vera e propria regressione, trasformandosi in un intrattenimento puramente infantile.
  • Robert De Niro si butta nel film e nel ruolo assumendo la personalità del personaggio con la stessa naturalezza con cui uno potrebbe infilare un cappotto, mentre Clint Eastwood indossa un'armatura e abbassa la visiera con uno scatto rugginoso. Bobby, prima di tutto, è un attore. Clint, prima di tutto, è un divo. Bobby soffre, Clint sbadiglia.
  • La vita è un'attesa tra un esame e un altro.
  • La vita è un'autostrada a senso unico di marcia, impossibile invertire ne tornare indietro. Folle sarebbe accelerare.

È la volontà

che fa l'uomo grande o piccolo.

Pagina 1 di 83

Web Traffic (solo Italia)

Per il momento Oggi412
Ieri749
Settimana Scorsa5171
Mese Scorso24142
Da Gennaio 2015 (2.0)2544100

Google-PageRank Checker
Powered by CoalaWeb

Log in/Log out