NiceDie.it

Affronta la tua giornata con una sana risata
Frasi celebri

Frasi celebri

Citazioni, frasi, frasi di film, proverbi, massime, detti, sentenze, motti, adagi, aforismi, insomma una breve frase che condensa - similmente alle antiche locuzioni latine - un principio specifico o un più generale sapere filosofico o morale.

"Una verità detta in poche parole; epperò detta in modo da stupire più di una menzogna."

(Giovanni Papini, Dizionario dell'Omo Selvatico)

Le più belle, le più spiritose, le più curiose, le più strane, le più vere di tutti i tempi, le trovate quotidianamente qui.

Pur diventando ricco,

l'uomo non risolve il problema della sua libertà
né della sua dignità.

Non chiedo il significato del canto di un uccello
o del sorgere del sole in un brumoso mattino.
Queste cose esistono e sono meravigliose.

Risultati immagini  risate

Frasi umoristiche impregnate di saggezza

Autori anonimi

  • Ieri c'era tanta nebbia che per riconoscermi mi sono dovuto guardare nella carta d'identità.
  • Il mio motto è: "Poche idee, ma confuse"
  • La donna che è tanto furba da chiedere consigli a un uomo non è mai tanto sciocca da seguirli.
  • La forza di volontà è guardare negli occhi una ragazza in topless.
  • Le donne piangono il giorno del matrimonio. Gli uomini dopo.
  • L'uomo che dice: Potrei sbagliarmi, ma... non crede che esista una tale possibilità.
  • Non discutere mai con un idiota, la gente potrebbe non notare la differenza.
  • Non è sufficiente avere buone idee, bisogna saperle confezionare.
  • Non trovo nessun capello sui tuoi vestiti. Tu mi tradisci con una donna calva?
  • Oggi sono stato in un bar, ho chiesto qualcosa di caldo e mi hanno dato un cappotto.
  • Prima di sposarvi aprite bene tutti e due gli occhi. Dopo che vi siete sposati, chiudetene uno.
  • Un marito che afferma di essere il padrone della casa, mente anche in altre circostanze.
  • Un uomo che cede benche' abbia ragione, o e' saggio o e' sposato.

É difficile far ridere al giorno d’oggi.

É molto più facile far piangere: basta una cipolla.

Immagine di Pasquale Squitieri

Pasquale Squitieri

(Napoli, 27 novembre 1938 – Roma, 18 febbraio 2017)
Pasquale Squitieri è stato un regista, sceneggiatore e politico italiano.

Aforismi e Citazionii di Pasquale Squitieri

  • Ho sparato, picchiato e insultato, ma l’ho fatto sempre per difendere qualcuno e mai me stesso. Se vedo la mia vita in controluce e alla mia età iniziare a osservarla è quasi un obbligo, noto che tutti gli eventi negativi che mi hanno sfiorato erano slanci mascherati di generosità. Sono arrivato a 77 anni sbattendo porte in faccia agli arroganti. E sono orgoglioso di averlo fatto. Una volta, in Rai, rovesciai il tavolo addosso al direttore di Rai Tre. Si chiamava Giuseppe Rossini.
  • Sono un narratore. Mentre preparavo Claretta sono andato a frugare nelle fascisterie e mi sono sentito fascistissimo. Quando ho studiato i fratelli Cervi, comunistissimo. Il problema non sono io che devo essere libero per sentirmi vivo, il problema sono gli altri. Sono le etichette. I conformismi. La riflessione piatta, banale, apodittica.
  • (Claudia Cardinale) Per me ha rappresentato, e rappresenta, la libertà. [...] È la sua libertà totale che mi ha affascinato. 
  • (Claudia Cardinale)Da vent'anni, senza pentimenti e ripensamenti, sono la compagna di Pasquale Squitieri: con lui e da lui ho imparato a essere una persona nuova, più capace di quanto non sia mai stata prima, di vivere il mio tempo, più consapevole della realtà, della cultura e della politica. Odiando il divismo, lui mi ha teso una mano per scendere dal mio piedistallo: da diva, mi sono scoperta donna e ho incominciato a riflettere sulla mia identità e sulla condizione femminile in generale.Lavorare con lui mi crea più ansia che lavorare con qualsiasi altro regista, perché, anche facendomi molto soffrire, mi mette sempre di fronte alle mie responsabilità, di donna oltreché di attrice, rispetto al personaggio.

Enrico Bertolino

Nato a Milano nel 1960
E' un comico, conduttore televisivo e cabarettista italiano.

Aforismi umoristici di Enrico Bertolino

  • Qualsiasi idiota è capace di prendere una tigre per i coglioni, ma ci vuole un eroe per continuare a stringere. (Geometra Meneghetti - Bertolino)
  • Quando ero giovane, avevo tante idee e pochi soldi. Ora sono pieno di soldi e delle idee non me ne frega più niente.
  • In un comizio, non iniziate mai con la parola “niente”: e’ il programma del vostro partito. Iniziate con: “Io sono qui per parlare, voi siete li’ per ascoltare. Se qualcuno finisce prima di me, me lo faccia sapere”.
  • Lei, geometra, ha problemi in famiglia?”. “No, guardi, l’ultimo fax che ho ricevuto un mese e mezzo fa diceva che stavano tutti bene”. (Geometra Meneghetti)
  • Mi raccomando, amica mia, quando un uomo ti chiede una mano… DAGLIELA!
  • Il denaro non dà la felicità, il successo dà alla testa, la ricchezzza crea solo problemi. Comunque è solo l'invidia che fa dire certe cazzate.
  • Vittorio Emanuele rientra in Italia e tutti si domandano: perché proprio adesso dopo tanti anni di esilio dorato? La rsposta è semplice e chiara: "Adesso che il Paese sta andando a puttane, non potevo certo mancare!"
  • La Chiesa Battista americana ha comunque stabilito che l'atto d'amore orale non è considerabile come adulterio, in quanto l'adulterio avviene quando vengono a contatto i due genitali... per cui, o sei una testa di c. e sei dentro comunque, oppure nessun problema. Quando a Bologna si è sparsa la notizia, migliaia di persone sono scese nelle strade e ci sono ancora code di neofiti davanti alla Chiesa Battista che urlano: "àm fagh batista anca me, boia d'un mond lader!".

Il sesso a 90 anni

è come giocare a biliardo con una corda.

una foto in bianco e nero del personaggio grossi baffoni alla sua scrivania

Ambroise Paul Toussaint Jules Valéry

Sète, 30 ottobre 1871 – Parigi, 20 luglio 1945
È stato uno scrittore, poeta e filosofo francese.


(da Estate)

Estate, roccia d'aria pura, e tu, ardente alveare,
o mare! Sparso ovunque in mille mosche sopra
i cespi di una carne fresca come una brocca,
e fino nella bocca dove ronza l'azzurro,

e, casa ardente, Spazio, caro Spazio tranquillo,
dove l'albero fuma e perde qualche uccello,
ed infinitamente vi si rompe il rumore
del mare, e del moto e delle turbe d'acque,

conche d'odori, grandi cerchi delle felici
stirpi sul golfo che corrode e che ascende al sole,
nidi puri, cascate d'erbe, ombre d'onde cave,
cullate la fanciulla immersa in un fondo sonno.

Aforismi di Paul Valéry

  • Il modo migliore per realizzare un sogno è quello di svegliarsi.
  • Una donna intelligente è una donna con la quale uno può essere stupido quanto vuole.
  • Il guaio del nostro tempo è che il futuro non è più quello di una volta.
  • I libri hanno gli stessi nemici dell'uomo: il fuoco, l'umidità, il tempo e il proprio contenuto.
  • Quando non si può attaccare il ragionamento, si attacca il ragionatore.
  • La politica è l'arte di impedire alla gente di impicciarsi di ciò che la riguarda.
  • Arricchiamoci delle nostre reciproche differenze.
  • Quel sorriso (della Gioconda) è sepolto sotto una massa di vocaboli, e scompare fra innumerevoli paragrafi che cominciano col dichiararlo inquietante finendo poi in una descrizione d'animo generalmente vaga. Esso meriterebbe tuttavia studi meno inebrianti. Leonardo non si serviva affatto di osservazioni inesatte e di segni arbitrari: se così fosse, la Gioconda non sarebbe mai stata eseguita. Egli era guidato da un'indefessa capacità di discernimento.
  • L'amore consiste nell'essere cretini insieme.

Non serve strappare le pagine della vita

basta saper voltare pagina e ricominciare!...

bassa e cicciottella, viso ovale sottomento grasso, un'ampia fessura tra gli incisivi, capelli neri lunghi lisci sempre sorridente

Anna Maria Barbera in arte Sconsolata (Sconsy)

(Torino, 15 gennaio 1962)

Anna Maria Barbera è un'artista, comica, attrice e scrittrice italiana. Si diploma a Firenze alla Bottega Teatrale di Vittorio Gassman e debutta a Torino al Teatro Piccolo Regio. Deve il suo successo grazie alla trasmissione televisiva Zelig nel 2000, in cui veste i panni di Sconsolata. Dopo aver condotto ’Striscia la notizia’ ed essere stata in tournee con lo spettacolo ’Sconsolatemi!’, nel 2003 ha ricoperto il ruolo di co-protagonista nel film diretto da Leonardo Pieraccioni dal titolo: «Il paradiso all’improvviso». Nel 2004 è la volta di «Christmas in love» e successivamente di "Eccezzziunale Veramente - Capitolo Secondo... Me (2005). protagonista insieme a Alessandro Haber della commedia «Ma l’amore... sì» (2006) e del film comico "2061" (2007) con Diego Abatantuono.

Aforismi di Anna Maria Barbera in arte Sconsolata (per gli amici Sconsy)

  • Alla fine ho fatto una frittata alla erba e vissero tutti felici e tossicotipendenti.
  • Mio figlio il giorno dopo mi chiede scusa e mi da un bacio o è il bacio di Giudo o mi è tornato a casa il figlio al Prologo.
  • A casa mia il massimo del buongiorno è: “Hai uscito da sto bagno che devo pisciare?”
  • (Sconsolata risponde all’e-mail di un uomo separato a Zelig 2013) - Vergine... ascendente zoccola però!
  • Del matrimonio non mi posso lamentare, almeno fino adesso, facendo le corna...
  • La salute, ringraziando il cielo, l’aidiesse angora non me l’ho preso, anghe peké “seloconosciloeviti”, e io vado solo con quelli che non conosco.
  • Sta sempre collegato con qualcosa, manco alla Nasa! o Twister o Fasbuck... per parlarci devo pigghiare u meggafone.

Potrebbe interessarti anche:

Appello a Kledi di Sconsolata...
Va-me-tecum dell'uomo ideale di Sconsy...
Uomo - Poesia semiseria di Anna Maria Barbera...
Pagina 1 di 83

Web Traffic (solo Italia)

Per il momento Oggi98
Ieri800
Settimana Scorsa5998
Mese Scorso29690
Da Gennaio 2015 (2.0)2766224

Google-PageRank Checker
Powered by CoalaWeb

Log in/Log out