NiceDie.it

Affronta la tua giornata con una sana risata
Mercoledì, 29 Luglio 2015 02:00

Ritrovare il buonumore in tre mosse

Scritto da 
Vota questo articolo
(1 Voto)

Ritrovare il buonumore in tre mosse

Come per seguire un allenamento ecco alcuni esercizi che aiutano a ritrovare il buonumore, ad alzare il tono dell'esistenza. Non si parla di felicità, ma di quella condizione psichica minima che ci permette il benessere.

ELIMINA CIO' CHE TI RATTRISTA - Individua un oggetto che ti immalinconisce, perché associato a ricordi o persone sgradevoli e disfatene appena possibile. Butta le cose non usi, che occupano spazio (anche metaforico) e che trovi inutili: aprirai la porta a nuove possibilità e vedrai il futuro con occhi ottimisti, cioè pieno di opportunità.

MUOVITI CON DIVERTIMENTO - L'esercizio fisico aiuta l'organismo a rilasciare gli ormoni dell'euforia: endorfina, dopamina, serotonina. È meglio scegliere una ginnastica che diverta e faccia sentire bene, piuttosto che una che imponga impegni rigido e fatica eccessiva. Per abituarsi al movimento si può decidere per esempio di allenarsi con un amico/a in modo tale da rispettare gli impegni condivisi. Cerca di ballare appena puoi. Euforizzante, rilassante e stimolante, il ballo è un ottimo esercizio aerobico, per migliorare l'ossigenazione di tutto l'organismo: il cuore accelera i battiti cardiaci e irrora meglio i muscoli, così come migliora la circolazione venosa nelle gambe combatte l'ipertensione: provocando la dilatazione dei vasi arteriosi, riduce la pressione del sangue; come ogni attività aerobica, legata a uno sforzo di 30-45 minuti, la danza innesca il metabolismo dei grassi, aiutando a smaltirli. Tiene inoltre in esercizio le articolazioni, combatte l'insonnia e contrasta l'osteoporosi.

IRONIZZA SU TE STESSA/O - Per alleggerire gli stati di tensione, meglio sfoderare un sorriso, anche e soprattutto a se stessi. Non è impossibile ironizzare su se stessi, cioè non prendersi troppo se stessi. Se spiritualmente occorre umorismo e ironia, non sempre facili da recuperare quando si è a terra, nella pratica si può ricorrere a un giochetto da... bambini! Guardati allo specchio e sorridi sorridi sino ad allargare la bocca in una smorfia da clown, quasi una boccaccia. Aiuta "demistificare" la propria immagine, rendendola più giocosa. Se ci si allena a prendersi in giro allo specchio, questo strumento da giudice censore che fa sentire inadeguati può diventare un amico burlone che sdrammatizza paure e insicurezze.

Letto 2032 volte Ultima modifica il Martedì, 28 Luglio 2015 21:26
Devi effettuare il login per inviare commenti

Web Traffic (solo Italia)

Per il momento Oggi239
Ieri1529
Settimana Scorsa8990
Mese Scorso34238
Da Gennaio 2015 (2.0)2058349

Google-PageRank Checker
Powered by CoalaWeb

Log in/Log out