NiceDie.it

Affronta la tua giornata con una sana risata

Il 27 gennaio 1932 Enzo Ferrari adotta Il simbolo del "cavallino rampante"

Nel 1923 il pilota Enzo Ferrari vince la prima edizione del Gran Premio del Circuito del Savio (in provincia di Ravenna) e in quell'occasione conosce il conte Enrico Baracca e la contessa Paolina Biancoli genitori dell'aviatore Francesco Baracca, medaglia d'oro al valore nella Grande Guerra e autore di oltre 30 vittorie aeree, che lo raggiungono per congratularsi.

Qualche tempo dopo la contessa consegna a Ferrari il simbolo che il figlio, morto nel 1918, portava sulla carlinga dell'aereo dicendogli:

Ferrari, metta sulle sue macchine il cavallino rampante del mio figliolo... le porterà fortuna!

Quando Ferrari fu chiamato a creare una nuova scuderia dall'Alfa Romeo per i primi due anni utilizzò il marchio dell'azienda, il quadrifoglio, poi decise di passare a quel cavallino lasciandolo nero, come in originale e aggiungendo solo lo sfondo giallo canarino che è il colore della città di Modena.

Il nuovo marchio adottato il 27 gennaio 1932 (88 anni fa) scese in pista per la prima volta il successivo 9 luglio con le Alfa Romeo 8C Mille Miglia Zagato spider passo corto impegnate nella 24 Ore di Spa.

Dopo la fondazione della Ferrari, nel 1947, il marchio diventò quello del costruttore ed oggi è il più forte e conosciuto al mondo.

Video

Web Traffic (solo Italia)

Per il momento Oggi110
Ieri1317
Settimana Scorsa8990
Mese Scorso34238
Da Gennaio 2015 (2.0)2063651

Google-PageRank Checker
Powered by CoalaWeb

Log in/Log out